24.03.2014

La famiglia delle Città dell’energia supera i 350 membri

La Svizzera ha nove Città dell’energia in più: sale così a 355 il numero di comuni svizzeri certificati dall’Associazione Città dell’energia con l’omonimo label, che ne attesta l’impegno per una politica energetica sostenibile. Nella sua ultima seduta, la commissione nazionale del label ha inoltre ricertificato sette comuni già in possesso del marchio.

La famiglia delle Città dell’energia svizzere cresce senza interruzione: la commissione del label dell’Associazione Città dell’energia ha appena certificato nove nuovi comuni, ovvero Altbüron, Cugnasco-Gerra, Einsiedeln, Hagenbuch, Sementina, Stammertal, Steinach, Trogen e Walenstadt. Con il suo label, assegnato in collaborazione con l’Ufficio federale dell’energia, l’associazione premia i comuni che hanno deciso o attuato particolari provvedimenti di politica energetica, secondo un catalogo standardizzato che comprende 79 misure. Per ottenere il label è necessario avere deciso o attuato almeno il 50% di questi provvedimenti, che riguardano i settori sviluppo e pianificazione, edifici ed impianti comunali, approvvigionamento e smaltimento, mobilità, organizzazione interna e comunicazione e cooperazione. Con i nove comuni appena certificati, il numero di Città dell’energia svizzere sale a 355.

Sono stati inoltre ricertificati sette comuni che avevano ottenuto il marchio negli anni passati. Anche per la ricertificazione è necessario aver realizzato o deciso almeno il 50% delle sopraccitate misure.

L’Associazione Città dell’energia ha inoltre accolto un nuovo «Comune energeticamente consapevole», il comune ticinese di Sorengo. Questo riconoscimento motiva i comuni  a lavorare sistematicamente per una politica energetica sostenibile – con l’obiettivo di ottenere, in futuro, il label Città dell’energia. Per ottenere la qualifica di «Comune energeticamente consapevole» sono richieste, tra le altre cose, un’analisi della situazione iniziale, la formulazione di obiettivi generali e la pianificazione di iniziative in ambito energetico.

 

I comuni come ambasciatori della svolta energetica e modello da seguire
In Svizzera, città e comuni rivestono un ruolo fondamentale per la politica energetica nazionale. Molti di loro si impegnano già da anni per la sostenibilità energetica e ambientale, contribuendo così all’attuazione della Strategia energetica 2050 del Consiglio federale. Il label Città dell’energia corona gli sforzi di questi comuni nel raggiungimento degli obiettivi di politica energetica. Già oggi oltre la metà della popolazione svizzera vive in una Città dell’energia. I comuni che hanno ottenuto il label sono eccellenti ambasciatori della svolta energetica e possono trasmetterne il messaggio in modo credibile ai propri abitanti. Per questo Città dell’energia è parte integrante del programma federale di politica energetica «SvizzeraEnergia».

L’Associazione Città dell’energia conta attualmente 606 comuni. Aderendo all’associazione, i comuni acquistano il diritto ad essere sostenuti e consigliati nel loro percorso verso una politica energetica sostenibile, anche tramite lo scambio di esperienze con altri comuni e la condivisione di buoni esempi.

Città dell’energia è una certificazione ideata in Svizzera. Viene assegnata ai comuni che hanno introdotto un sistema di gestione della qualità per l’attuazione della propria politica energetica ed ambientale. Il label Città dell’energia viene assegnato dall’Associazione Città dell’energia, a cui possono aderire comuni e regioni. Città dell’energia fa parte del programma «SvizzeraEnergia».

 

 

Contatto media
Erich Wiederkehr
Comunicazione Città dell’energia
031 312 49 49 | media(at)cittadellenergia(dot)ch