18.10.2016

Politica energetica: il successo della libera volontà

Otto insediamenti hanno ottenuto il label «area 2000 watt»

Il certificato «Area 2000 watt» è uno strumento per investitori e committenti, che desiderano pro-muovere una qualità sostenibile. Nel corso della Giornata dell’energia 2016, tenutasi a Lucerna, sono stati premiati otto insediamenti che durante l’anno hanno ottenuto il label o ai quali è stato riconfermato.

Nella nuova sede principale della compagnia di assicurazioni Zurich al Mythenquai a Zurigo, dal 2020 lavoreranno circa 1300 impiegati. L’auditorio, un caffè-bar e le corti interne saranno accessibili al pubblico e creeranno nuovi spazi di incontro al «Quai Zurich». Le ristrutturazioni degli edifici storici protetti saranno realizzate conformemente allo standard Minergie-Eco. Le nuove costruzioni mirano al label LEED Platinum e allo standard Minergie-P-Eco. Tutti gli edifici saranno riscaldati e raffreddati con l’acqua del lago. L’obiettivo è di approvvigionare il «Quai Zurich» interamente con energie rinnovabili.

«Quai Zurich» è uno degli otto insediamenti in fase di sviluppo che lo scorso anno hanno ottenuto il certificato «Area 2000 watt» o ai quali è stato riconfermato. Daniel Büchel, Vicedirettore dell’Ufficio federale dell’energia e Direttore del programma SvizzeraEnergia, ha manifestato il suo entusiasmo a Lucerna dichiarando: «I committenti e gli investitori delle aree 2000 watt ci mostrano come saranno i quartieri del futuro. E così facendo contribuiscono volontariamente alla Strategia energetica 2050».

Ampliamento del programma per aree a 2000 watt

L’Ufficio federale dell’energia UFE intende ampliare la promozione delle aree. Per cinque progetti pilota è attualmente in corso l’audit per la fase operativa. Questi sono tenuti a dimostrare che anche dopo la realizzazione continuano a soddisfare i criteri di un’area 2000 watt. Entro la fine del 2016 dovrà essere presentato il rapporto. Allora si potrà capire quali aree avranno il diritto di vedersi assegnato, entro un anno, il certificato «Area 2000 watt operativa».

Oltre 400 città dell’energia in Svizzera

Anche Barbara Schwickert, Presidentessa dell’Associazione Città dell’energia, ha sottolineato come la libera volontà rappresenti un importante fattore di successo della politica energetica svizzera: «Il processo Città dell’energia è volontario, ma vincolante. E dovrà rimanere tale anche in futuro». Nel frattempo oltre 400 città e comuni svizzeri hanno scelto consapevolmente di intraprendere tale processo e di farsi certificare come Città dell’energia. Utilizzano l’energia in modo efficiente, promuovono le energie rinnovabili come l’energia idrica o il calore dalla legna e configurano il traffico nel rispetto dell’ambiente. Ogni quattro anni le Città dell’energia sottopongono inoltre a rivalutazione l’attuazione della propria politica energetica nell'ambito di un re-audit. «Città dell’energia è il programma di maggior successo per una politica energetica comunale efficiente. È voi che dobbiamo ringraziare per un simile successo», ha detto Barbara Schwickert alle e agli oltre 400 rappresentanti dei comuni presenti.

A Lucerna sono state premiate tutte le città e tutti i comuni, che dall’ultima Giornata dell’energia 2015 hanno conseguito il marchio Città dell’energia per la prima volta o ai quali è stato riconfermato. Complessivamente la Svizzera annovera attualmente 406 Città dell'energia, di cui 41 Città dell’energia GOLD. In queste vive oltre la metà della popolazione elvetica.

A disposizione dei media
Michela Sormani
Comunicazione Città dell'energia
091 224 64 71 | media(at)cittadellenergia(dot)info  

Foto disponibili presso: media(at)energiestadt(dot)info)

Comunicato stampa: «Politica energetica: il successo della libera volontà» 18 ottobre 2016» (PDF)